TRAIB_2

Area | Vulnerabilità e precarietà  del luogo, date dalle sue particolari caratteristiche idrogeologiche si fanno metafora della condizione umana contemporanea a prescindere dalle specifiche  soggettività, siano esse quelle di un artista, artigiano, lavoratore, etc… Auto-organizzazione, solidarietà e condivisione possono delineare nuove forme fisiche e cognitive, e con esse nuovi ambienti.

La casa, parte di un ex-podere fondato nel 1900 da parte della famiglia di uno degli ideatori ed organizzatori  si trova  in una zona golenale confinata tra i corsi dei fiumi Parma e Po, ed è stata soggetta nel corso degli anni alle numerose piene ed inondazioni che si sono susseguite, ma anche a tutta una serie di riconnotazioni funzionali e di uso.

La sua localizzazione  che la pone  all’incrocio tra le province di Parma, Reggio, Cremona e Mantova, permette di immaginarlo nella sua funzione futura come fuoco generatore di nuove geografie, veicolo  d’incontro di territori e individui differenti.

 

 

 

 

 

 

 

trai total v2009 v2008 v2014

 

Durante l’evento gli spazi saranno così suddivisi:

a) Area Do It Yourself

Il DO IT YOURSELF e l’autoproduzione saranno le tematiche prime del festival.

Chiunque sia capace di autoprodurre qualcosa si senta libero di contattare l’organizzazione per partecipare attivamente all’evento! Il”qualcosa” significa davvero qualsiasi cosa: dall’anello al sintetizzatore, dalla statuina alla t-shirt, dal processore all’insalata…!!!

Ci saranno 2 stanze dedicate: la prima allestita a laboratorio permanente per la produzione serigrafica e la stampa tradizionale; la seconda invece sarà dedicata all’autoproduzione e alla sperimentazione su tecnologie low-fi – a bassa definizione e complessità di creazione ed utilizzo – dove verranno svolti laboratori specifici.

In entrambe  si potrà accedere ed apprendere liberamente durante gli orari di apertura al pubblico e nei momenti  dimostrativi/divulgativi, mentre per potere potere partecipare ai workshop a numero chiuso che vi si svolgeranno, sarà necessaria la pre-iscrizione e in alcuni casi sarà richiesto un contributo aggiuntivo per acquistare materiali necessari allo svolgimento del workshop .

b) Area Chill-out

Sarà l’altra zona di produzione e scambio  culturale e tecnico .

Permetterà  sia di rilassarsi e chiaccherare tranquillamente nell’ombra delle ampie e fresche volte della stalla del cascinale,  sia di apprendere ed approfondire i concetti base dell’autoproduzione.

Attraverso proiezioni di documentari, dibattiti e presentazioni l’intenzione è quella di suscitare nei partecipanti al festival interesse rispetto  ai temi dell’autoproduzione.

La programmazione sarà suddivisa sulle 3 giornate e su altrettante tematiche

–  produzione contadina

– multimedia e videomaking

– culture underground

All’interno dell’area sarà allestito il banco di LAB57, collettivo che da anni è tra i più attivi in europa nel campo della riduzione del danno con infopoint e test rapidi sulle sostanze !

Durante l’intero festival questa sarà l’unica zona sempre attiva.

c) Area Show

Sotto il tendone da circo e sopra il palco autoprodotto si alterneranno concerti, spettacoli circensi, performance teatrali, balli, e non solo….!

d) Area Galeone

Il galeone sarà una zona con attività ludiche e di intrattenimento per lo più diurne.

Si tratta di un piccolo palco autocostruito dai ragazzi dell’officina Tsunami, la sua peculiarità sta nella scenografia…di fatti il palco è stato creato modificando una vecchia roulotte che ora appare allo spettatore come un vero e proprio galeone pirata.

e) Area Dancefloor

Il dancefloor  troverà spazio sotto le folkloristiche trame di un tendone berbero cucito a mano ! L’area sarà animata da liveset di musica elettronica e dei suoi vari sottogeneri. Gli orari saranno prettamente notturni.

Al suo esterno invece sarà costruita ad hoc una struttura sfruttando esclusivamente materiali di recupero che prenderà vita  e si trasformerà  grazie all’innovativa magia del video mapping..

f) Area Bimbi 

Pensata per dare spazio nel festival anche ai più piccoli e permettere ai genitori di viversi tranquillamente eventi e spettacoli.

Le attività della zona saranno suddivise in varie sezioni e fasce orarie:

_09.00-13.00: gonfiabili, trucca bimbi, ricreazione, giochi vari

_13.00-16.00: sabato | laboratorio ” INVENTARE  DAL RECICLO “

                           domenica |  laboratorio “Giocolerai!”  per bambini e principianti

_16.00-18.00: incontri con la cavalla  CLARA, con possibilità, per i più coraggiosi, di un giro a cavallo lungo il giro degli argini che abbracciano il cascinale !!!

Merende e spuntini  saranno prettamente naturali, con  squisiti e genuini frullatti fatti sul momento!!!

Sarà garantita una costante sorveglianza da parte delle animatrici ed animatori che daranno vita all’area bimbi. L’ invito ai genitori è comunque quello di accompagnare e monitorare i propri figli.

I giochi presenti saranno sempre a disposizione ricordando comunque di averne cura e rispetto.

g) Area Gym

Un’ulteriore area relax verrà allestita . Verranno svolte attività sportive e “meditative” attraverso esercizi di yoga stratching e non solo.

Il programma di questa zona si svilupperà soprattutto nelle ore mattutine fino al primo pomeriggio…

h) Area Ristoro

L’area ristoro sarà divisa in due zone:

La prima sarà nella parte della cascina dove è presente un forno a legna contadino, che sarà gestito da una delegazione valsusina, e sfornerà pizze il cui ricavato andrà in supporto alle spese legali del movimento NoTav.

La seconda sara’ una vera e propria cucina da campo le cui materie prime,nel limite del possibile,saranno fornite dalla rete di produttori indipendenti di Genuino Clandestino.

http://genuinoclandestino.noblogs.org/il-manifesto/

i) Area Landart

l) Area Camp

Annunci